«L’esca deve piacere al pesce…

10.07.2019

…non al pescatore.» Così dice un vecchio adagio. Con l’inizio delle vacanze estive vengono archiviati anche gli esami di fine-tirocinio dell’annata attuale: è l’ultima opportunità per prendere in mano l’occupazione dei posti di apprendistato che si sono liberati, rispettivamente di quelli nuovi.

Purtroppo i primi indizi fanno pensare che il prossimo autunno, il numero di nuovi apprendisti è destinato a diminuire ancora una volta. Come dimostrano le ricerche spesso assai pressanti di nuove leve qualificate, ogni anno occorrerebbero circa 600 apprendisti, cioè il doppio di quelli effettivamente disponibili! Oltre alle cause già note, ad esempio lo scarso valore attribuito dalla nostra società alle professioni artigianali, la presenza su Internet di posti di tirocinio disponibili per macellai-salumieri AFC e macellai-salumieri CFP rivela una situazione allarmante, nonostante le promettenti opportunità di carriera e la varietà delle professioni della macelleria. All’inizio di luglio, ad esempio, nel portale elettronico che contiene le offerte di posti di tirocinio «LENA», a livello svizzero si registrano 104 posti liberi per macellai-salumieri AFC e soltanto 27 per macellai-salumieri CFP. E le cose non sono migliori se si sposta la ricerca su altre piattaforme digitali. Ecco un esempio: se un giovane esegue una ricerca regionale sulla maggiore piattaforma «Yousty», trova sull’arco di diversi cantoni soltanto da 20 a 30 posti di tirocinio. Una stima veloce consente di concludere che soltanto una lodevole minoranza di membri UPSC offre un posto di apprendistato online (alcuni ne offrono più di uno): si tratta di una situazione che si rispecchia anche nel numero di aziende formatrici registrate sulla pagina web dell’UPSC. Una cosa appare evidente: con l’avvento dell’era digitale, i tempi in cui i giovani si recavano semplicemente presso un’azienda per informarsi se vi fosse un posto di apprendistato sono definitivamente passati! Perciò è inutile stupirsi per la mancanza di nuove leve se si trascura di annunciare i posti di tirocinio anche online. Spesso si percorre la via più comoda, facendo appello all’Unione, la quale è certamente disposta a dare una mano e dei consigli, ma anche con le migliori intenzioni non può assumersi la ricerca di apprendisti e la gestione concreta riguardo all’offerta di posti di tirocinio: si tratta di un compito che compete ad ogni singola azienda!

Ruedi Hadorn, direttore dell’UPSC

 
 
 
 
Elis Welti, Capo Comunicazione e sost. direttore UPSC
 
 
 
 
 

Unione Professionale Svizzera della Carne UPSC · Sihlquai 255 · Casella postale 1977 · 8031 Zurigo · Tel. +41 44 250 70 60 · Fax +41 44 250 70 61 · info(at)sff.ch

Swiss Meat People